Obbligo di possesso di Certificato verde Covid-19 per gli utenti del trasporto pubblico

Obbligo di possesso di Certificato verde Covid-19 per gli utenti del trasporto pubblico

Si informa la gentile Utenza che, nell’ambito delle misure adottate dal Governo per il contrasto alla diffusione dei contagi del virus Covid-19, è stato emanato il decreto-legge 26/11/2021, n. 172, che ha introdotto nuove disposizioni a carico delle imprese esercenti servizi di trasporto pubblico locale e dei loro utenti, decorrenti da lunedì 6 dicembre 2021.

In particolare, il citato decreto ha introdotto l’obbligo, anche per gli utenti dei servizi di trasporto pubblico urbano e suburbano, del possesso della “Certificazione verde Covid-19” (green pass semplice, ottenibile anche con il tampone) per poter accedere sugli autobus.

Inoltre il decreto-legge 24/12/2021, n. 221 ha disposto, l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per tutti coloro che accedano sui mezzi del trasporto pubblico. Tale obbligo decorre dal 25 dicembre.

Sono espressamente esentati da tale obbligo i minori di 12 anni e i soggetti esentati dalla campagna vaccinale.

La violazione delle disposizioni previste dal D.L. n. 52 del 22 aprile 2021, come modificato dal D.L. n. 172/2021, comporterà, ai sensi dell’art. 4 del D.L. 25 marzo 2020, n. 19, convertito con modificazioni dalla Legge 22 maggio 2020, n. 35, l’applicazione della sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 ad euro 1.000.

 

Con Circolare n. 15350/117/2/1 il Ministero degli Interni ha ribadito che per il settore del trasporto pubblico locale i controlli rivestono particolare importanza ed avranno priorità rispetto a quanto previsto per gli esercizi pubblici, disponendo che le forze dell’ordine siano particolarmente impegnate nelle verifiche a bordo degli autobus e nelle fasi di salita e discesa dell’utenza.

 Le nuove disposizioni normative prevedono che le aziende esercenti i servizi di trasporto pubblico effettuino, attraverso il proprio personale con qualificazione giuridica di “incaricato di pubblico servizio”, verifiche sul possesso del green pass e sulla protezione del viso con mascherina, secondo modalità a campione.

Conseguentemente, onde garantire il rispetto delle nuove prescrizioni normative, Kyma-AMAT ha organizzato le attività di controllo delegate all’Azienda secondo le modalità descritte di seguito, garantendo la più stretta osservanza e coordinamento con le direttive diramate dalla Prefettura di Taranto:

 -     sono stati predisposti degli avvisi che richiamano al rispetto dell’obbligo del possesso di mascherina e certificato verde, i quali saranno affissi sulle porte di tutti gli autobus, oltre che presso le fermate della rete aziendale;

 -     i controlli a campione saranno effettuati dal personale aziendale addetto alle verifiche dei titoli di viaggio (controllori), appositamente e preventivamente formati e dotati di smartphone con applicativo “Verifica C-19”, i quali chiederanno all’utenza, in occasione dei controlli sul possesso del titolo di viaggio, anche l’esibizione del green pass;

 -     il personale suddetto, nei casi di accertamento di violazioni dell’obbligo di possesso della certificazione verde o della protezione del viso con mascherina, intimerà agli utenti interessati di abbandonare l’autobus alla prima fermata utile e segnalerà immediatamente tali violazioni alle forze di polizia.

 

                Si invita, pertanto, l’Utenza, nel rispetto del diritto di tutti a viaggiare in sicurezza, ad osservare scrupolosamente le nuove prescrizioni e ad offrire la massima collaborazione nei confronti del personale incarato dei controlli. 

 

 

DOWNLOAD

 


Altro in questa categoria:

PREMIO FEDELTÀ ABBONATI
« Precedente
SCIOPERO DEL 14/01/2022
Successivo »